Pino Daniele sceglie l’indipendenza

Pino Daniele sceglie l’indipendenza

 

A sostenere la musica indipendente finalmente si aggiungono anche alcuni grandi nomi della musica italiana.

E’ il turno di Pino Daniele che con la sua etichetta indipendente “Blue Drag” ha da poco pubblicato il nuovo album “La Grande Madre“, anche lui stanco delle major ed intollerante del loro approccio quasi esclusivamente commerciale al mondo musicale.

Se anche un grande nome della musica italiana sostiene di sentirsi sotto esame dalle case discografiche ogni volta che deve pubblicare un nuovo album, che fiducia o speranza può un nuovo artista riporre in loro non essendo ancora conosciuto?

Questi esempi rafforzano il valore della musica indipendente togliendo qualsiasi dubbio riguardo la sua nascita. Essa non è stata creata da artisti rifiutati dalle major, bensì dall’esatto opposto. Sono gli artisti a non volerne proprio sapere delle major. Chi vuole fare musica che rappresenti sé stessi ed essere liberi di sperimentare nuove cose, rifiuta le case discografiche.

Per uno come Pino Daniele è sicuramente più facile e meno rischiosa come scelta. In tutti gli anni di carriera ha conquistato la stima di tantissime persone, creandosi un affezionato pubblico pronto a sostenerlo in ogni sua scelta artistica….questo però non significa che abbia potuto fare tutto ciò che avrebbe voluto. Anche lui ha dovuto mettere da parte alcune sue idee perchè commercialmente non compatibili con ciò che le major impongono oggi. In un’intervista ha dichiarato di aver inciso un album intitolato “Acoustic Jam” (che avrebbe dovuto seguire “Electric Jam” pubblicato nel 2009) ma dopo averlo inciso, la Sony non l’ha pubblicato….

Quindi l’indipendenza per lui è un grande traguardo e sfida come lo è per qualsiasi artista emergente.

Ciò che gli fa onore è la determinazione, dopo una lunga carriera, a voler ancora combattere per salvare la musica “artistica”. Inoltre la consapevolezza dell’influenza positiva che un importante artista può avere sulla massa, è un qualcosa che quelli come lui hanno e sfruttano con saggezza :

 

«Non è vero che la musica non ha più interesse. Stanno cambiando i supporti, le opportunità, ma da lì a dire che la cultura non serva a niente ce ne corre. Noi che abbiamo una storia, un nome, dobbiamo stimolare la gente ancora di più. Ora c’è un’aria intorno che rende possibili questi ragionamenti».
(Pino Daniele, citazione da “La Stampa”)

 

Ho già parlato in modo approfondito della musica indipendente in un precedente post (questo qui: Musica Indipendente), ma ho ritenuto opportuno scriverne un altro per rafforzare quelle stesse idee, mostrando come esempio “pratico” quello di un importante artista italiano che nonostate abbia già avuto grande spazio nel panorama musicale italiano ed anche straniero, si è voluto distaccare dalle major per continuare il suo percorso da vero artista.

La differenza tra uno come lui e i tanti artisti indipendenti come me, sta principalmente nel fatto che lui ha già raggiunto gli obiettivi per cui noi emergenti stiamo lavorando con tanta determinazione ed impegno, ma le intenzioni sono esattamente le stesse, perchè l’artista non è una persona famosa ma è colui che fa dell’arte il proprio modo di esprimersi.

Oltre ad autoprodurmi, nel mio caso ho deciso anche di registrare tutti gli strumenti da solo e lavorare personalmente al missaggio del mio cd (ma anche tante altre cose che spiego QUI), andando incontro sicuramente alle critiche di tanta gente ormai abituata a sentire sempre le stesse cose e pronte a giudicare il tuo lavoro senza capire niente di musica, ma soprattutto andando incontro a tutte quelle persone che sanno riconoscere la musica creata seguendo le proprie idee ed emozioni.

 

Fonti :
www.archiviostorico.corriere.it – “Pino Daniele, la libertà conquistata «Non scrivo musica per telefonini»”
www.lastampa.it – “Pino Daniele diventa indipendente. Album lussuoso, chitarra ardente”
www.pinodaniele.wordpress.com – “Pino Daniele, con La Grande Madre suona la riscossa del Naples power”
 

Leave a reply - Lascia un commento