BLOG

 
 
28 lug

R&B significa Rhythm and Blues!

Il Rhythm & Blues
Origini ed evoluzione

 

Il Rhythm & Blues è un genere musicale appartenente alla cosiddetta “Black Music” (musica afro-americana). Stilisticamente è un genere dal ritmo sempre molto marcato e costante, con armonia e struttura molto semplici di carattere ovviamente Blues.

Non è molto lontano, in quanto ad orecchiabilità e linearità, dalla moderna musica pop. Infatti inizialmente questo termine non indicava tanto un genere in particolare, ma piuttosto la musica popolare afro-americana del tempo. Più nello specifico, “Rhythm and Blues” fu coniato nel ’49 da un giornalista, per sostituire la definizione usata allora di “Race Music”, perchè considerata giustamente poco rispettosa nei confronti degli afro-americani.

 

 

R&B o Rhythm ‘n Blues?

Un tipico errore che molti fanno è quello di considerare l’R&B (pronunciato “ar-en-bi”), un genere diverso dal Rhythm & Blues. In realtà entrambi i termini si riferiscono esattamente allo stesso genere, con l’unica differenza di essere pronunciati in forma estesa o abbreviata (Rhythm&Blues).

La causa di questo, sta probabilmente nel fatto che l’R&B ha subito grossi cambiamenti stilistici nel tempo, creando così un netto distaccamento tra quello moderno e quello più puro degli anni ’60…

Oggi infatti, si fa distinzione tra “Early R&B” e “Contemporary R&B” :
Con “Early R&B”, si intende lo stile più puro che questo genere aveva agli inizi. Con “Contemporary R&B” si intende invece quello attuale, contaminato da altri generi (soprattutto Hip-Hop) e dalle sonorità molto elettroniche. E’ tipico inoltre, anche se non proprio corretto, associare la forma abbreviata “R&B” allo stile “contemporary” e la forma estesa “Rhythm and Blues” a quello “early”.

Un esempio di Rhythm and Blues classico è il famoso brano “Respect”, oppure anche “Signed, Sealed, Delivered I’m yours” di Stevie Wonder.

Un esempio dello stile moderno potrebbe essere “Apparently Nothin’” degli Young Disciples, oppure “Not That Kind” di Anastacia. (essendo stato contaminato da tanti altri stili, è difficile trovare un esempio davvero rappresentativo del moderno R&B)

 

Differenze tra Musica Soul e Rhythm ‘n Blues

Essendo il Rhythm ‘n Blues, un termine coniato per definire in modo molto generico la musica afro-americana del tempo, questo passò velocemente di moda per essere rimpiazzato negli anni ’70 dalla Musica Soul. Ancora oggi infatti, nella Musica Soul è rimasta inalterata quella costante di blues + ritmo, che il genere R&B aveva agli inizi.

L’unico particolare che li differenzia, è l’evidente influenza Gospel che la musica Soul porta con se da sempre. Le differenze invece tra l’R&B moderno e quello classico sono ben più pesanti, tanto da venire considerati quasi come 2 generi diversi.

In altre parole, potremmo dire che l’R&B “vero” ha cambiato nome dagli anni ’70 in poi, diventando Musica Soul. In seguito, il termine R&B, è stato “riutilizzato” dalla seconda metà degli anni ’80 per definire un nuovo stile nato in concomitanza con il declino della musica Disco. Questo nuovo stile incorporava infatti quella stessa componente di ballabilità e continuità ritmica della Disco, unita però a diversi altri stili (funk, soul, pop e soprattutto hip-hop).

 

 

Differenze tra “Rhythm ‘n Blues” e “Rock ‘n Roll”

Il Rock ‘n Roll è uno stile che viene sempre associato ai “bianchi”, e che ha spopolato negli anni ’50 come ben saprai (Elvis Presley, Jerry Lee Lewis e compagnia). Nonostante molti musicisti dell’epoca siano piuttosto orgogliosi di questa cosa, c’è da sottolineare che il Rock ‘n Roll è nato come una trasposizione bianca delle primissime comparse del Rhythm ‘n Blues in america. Ray Charles infatti è sempre stato un pò indispettito da questa cosa di esaltare la nascita del Rock ‘n Roll come un fenomeno “bianco”, piuttosto che riconoscere di aver preso spunto dalla musica afro-americana. Quindi secondo molti, il Rock ‘n Roll è nato come versione bianca, rivisitata nel linguaggio e nella forma, del Rhythm and Blues.

 

Ti piace questo genere?

Sono Andrea Ocello, un artista indipendente di genere Soul, Pop, R&B, Funk & Jazz.
Compositore, polistrumentista, cantante, fonico e produttore dei miei album.

Comments

  • Reply

    giorgioottobre 6, 2020

    Salve sono uno studente Raffles Milano e stiamo facendo una ricerca sul Rhythm and blues, ci chiedevamo se ci fosse qualcosa in particolare che distingue gli artisti che facevano questo genere rispetto ad altri.
    grazie

    • Reply

      Andrea Ocelloottobre 6, 2020

      Ciao Giorgio, grazie del commento.
      Era la musica popolare afro-americana, quindi portava con sé le tematiche sociali dell'epoca. Era prettamente un movimento appartenente alla classe operaia, quindi molto semplice, diretto, sincero, emotivo. Non sofisticato e ricercato come il Jazz, rivolto invece ad una classe sociale più "alta". Ovviamente gli artisti dell'epoca, come tutti gli afro-americani, stavano anche vivendo tutte le pesanti problematiche relative al razzismo, e questo genere rappresentò anche l'inizio di una transizione verso una maggiore apertura ed interesse del pubblico bianco nei loro confronti. Creando un punto d'incontro, soprattutto nei giovani. Cosa che si evolverà ulteriormente con il genere Soul.
      Non so se ho risposto alla tua domanda! Alla fine, ogni artista ha sempre diverse influenze messe insieme, ed una propria storia personale che lo rendono unico e distinguibile dagli altri. (o almeno, quelli veri!)

Lascia un pensiero Your email address will not be published.
Required fields are maked *