Che sensazione provi…
  
quando rivedi una vecchia foto di te, da bambino?

 

A tanti purtroppo capita di capire che……
qualcosa è andato storto.
di non riconoscersi,

di essersi persi per strada,
di aver dimenticato qualcosa di importante…

 

Nasce così il bisogno di riunirsi con quella parte di sé stessi,
lasciata indietro da troppo tempo.
Ricordarsi chi eri e chi avresti dovuto essere…
riprendersi tutto ciò che ti è stato portato via dagli eventi della vita….

 

Nasce così :

“K E E P – M Y S E L F – T O G E T H E R”
 


E’ il mio nuovo singolo appena uscito! 🙂

 

Un brano di genere “Pop-Funk” che vede protagonista dell’arrangiamento, il suono di uno strumento molto usato negli anni ’70 ma che oggi purtroppo troppe poche persone conoscono……è il caratteristico suono usato da Stevie Wonder in “Superstition” : il clavinet!

 

Ecco una parte di clavinet, mentre incidevo questo mio nuovo singolo :

 

 

Alla quale ho costruito attorno basso & batteria :

 

 

Così, dopo aver creato questa base ritmica stabile,

ho sviluppato la parte melodica del brano.

 

Aggiungendo una parte strumentale di archi :

 

 

Ed infine la parte più ascoltata nella musica moderna, la voce :

 

 

Un estratto del testo, il ritornello che hai ascoltato sopra :

testo_rit

 

Così, in circa 3 mesi

con un testo in inglese venuto di getto,
il bellissimo suono del clavinet che mi ha trascinato a creare l’armonia e sonorità,

la mia fidata batteria e basso 4 corde usati tantissimo nel primo album,
quest’insieme di archi synth dal suono ricercato che si alterna con la melodia principale

ed infine la mia voce, che non mi piace mai, ma che stavolta mi va bene, 🙂

Ho realizzato questo nuovo lavoro,
che rappresenta una parentesi tra “Indipendentemente” ed il futuro secondo album,
di cui avevo bisogno per tornare in studio di registrazione.

 

 

Questo brano, come hai visto, è stato interamente suonato da me,
oltre che composto, arrangiato, registrato, missato e prodotto.


Quindi, per chi mi conosce……niente di nuovo!
Anche il mio primo album “Indipendentemente” è stato realizzato così!

Ciò significa, che il 100% dei guadagni andranno sempre e solo a me,
mai nessun produttore o casa discografica.

 

E ora….entriamo nel groove!

 

Keep myself together (2016)

” It’s time to go back and meet myself “

 


– Composto, arrangiato, suonato, missato e prodotto da Andrea Ocello –

 

Leave a reply - Lascia un commento